Ipotiroidismo

♫♫IRON BUTTERFLY – IN A GADDA DA VIDA♫♫

Io seguo la dieta, è la tiroide che mi fa ingrassare (cit.)

Ipotiroidismo, Emergenza ignorata, è il titolo di uno strepitoso testo scientifico ad opera del Dtt. Roul Vergini che a mio parere serve per segnalare, alle persone sofferenti di una scarsa qualità della vita, una possibile causa molto trascurata dalla medicina accademica, per cui suggerire ai propri medici curanti ad attivarsi sulla base delle tesi riportate in questo studio.

La grande qualità di tal lavoro consiste prima nell’analisi della miglior letteratura scientifica del ‘900 e poi nella conseguente applicazione ragionata, passo-passo verificata sul campo, su di un gran bacino di casi trattati.

Il centro focale è il ritenere gli “esami di laboratorio” insufficienti  a valutare lo stato di salute della persona;  la conseguente somministrazione dell’ormone T4 (levotiroxina) in base a tali “dati” porta nella gran parte dei casi ad un “aggiustamento delle analisi”, ma non della qualità della vita del paziente. Ritiene pertanto che la “analisi clinica della persona nella sua interezza” sia invece la metodologia più valida per trovare le migliori soluzioni; valutando l’intero quadro analitico della persona si potrà determinare un trattamento più specifico e quindi “soddisfacente”.

Questo articolo intende unicamente riepilogare alcuni passaggi che ritengo cruciali, così da attirare l’attenzione di quelle persone che nonostante assumano cocktail di farmaci e/o vaghino senza risultato tra i tanti specialisti disponibili, continuino a stare “poco bene” e troppo spesso alla fine si sentano imputare allo stress la “causa del tutto”.

 

I principali elementi dell’argomento sono :

T4: tiroxina, T3:liotironina, T3+T4: tiroide amsa, T.S.: Tiroide secca

 

Ipertiroidismo, morbo di Basedow

Aspetto tiroide: iperattiva, autoimmune, aumento volume

Sintomi: gozzo, esoftalmo, nervosismo, dimagrimento, stanchezza, intolleranza al calore, iper-sudorazione, tachicardia, ipertensione, tremore, diarrea, t3 e t4 alti e tsh basso

Terapia allopatica: metimatizolo, iodio radioattivo

Terapia naturale: PABA, ghiandola timo, vit A, C, B, magnesio, iodio ed omeopatia

 

Ipotiroidismo

Sintomi principali: aumento di peso, intolleranza al freddo, stanchezza, caduta capelli, mixedema, stitichezza,

Altri sintomi: pelle pallida/secca, scarsa sudorazione, estremità fredde, infezioni ricorrenti vie respiratorie, unghie fragili, capelli fragili con perdita, diradamento peli-ciglia-sopracciglia, occhi rossi-irritati-secchi, lentezza, sonnolenza, debolezza

Test di Barnes: temperatura basale, ascellare, appena svegli al mattino prima di alzarsi dal letto: normale tra 36,5 e 36,8, inferiore dà suscettibilità di ipotiroidismo

Dati indicativi ma non esaustivi (in presenza di temperatura basale bassa-Barnes): tsh>1,5 * ft3>3,5 * ft4>1,3

Prima di iniziare ad assumere ormoni tiroidei è necessario:

  • Alimentazione, no a: grassi idrogenati, oli di semi, zuccheri, farine bianche, cibi conservati, cibi fast-food; attenzione all’intolleranza glutine
  • Micronutrienti: iodio, selenio, magnesio, zinco, ferro, tutte le vitamine, b12
  • Moderata attività fisica

Fino ai “1960” circa si usava la tiroide secca, estratto di tiroide animale, in seguito sostituita dagli ormoni sintetici

La Tiroide Secca contiene t4 e t3 in proporzione 4:1 (1grano di T.S., peso circa 60mg,  contiene 38 mcg di t4 + 9 mcg di t3)

La T.S. contiene anche t1, t2 e calcitonina a differenza della sintetica

Trattamento T.S. di partenza del Dtt. Barnes: 1 grano di T.S. al giorno, aumentando di 0,5 al mese fino alla scomparsa dei sintomi. I pazienti senza tiroide comunemente necessitano di 3 grani (180mg) di T.S.

Generalmente si considera 100 mcg di t4 sintetico = 1 grano (60 mg) di T.S.

Il trattamento con T.S., seppur rilevato tramite la temperatura basale, raramente correggerà questa, ma agirà sulla sintomatologia complessiva del paziente, migliorandone il benessere generale

Iodio : minerale fondamentale per buon funzionamento della tiroide; secondo il Dtt. Abraham, quantità giornaliera minima necessaria = 12,5 mg da soluzione Lugol; (nota: i giapponesi assumono mediamente 14 mg/die di iodio da alghe)

Alogeni tossici: bromo, fluoro, cloro.

Disintossicazione: tramite molta acqua, vitamina C, sale marino integrale, iodio.

 

SURRENALI, stanchezza

La stanchezza surrenale si correla e/o sovrappone all’ipotiroidismo per cui risulta fondamentale diagnosticarne o meno la sussistenza

Test: contrazione iride, ipotensione posturale, linea bianca Sergent, temperatura media giornaliera

La stanchezza surrenale può essere trattata con omeopatia, fitoterapia (agnocasto, cimicifuga, igname selvatico), bio-endocrinologia (progesterone naturale)

Trattamento: stile di vita, alimentazione, integrazione (pregnenolone, DHEA o 7-keto-DHEA), fitoterapia, supplementi bio-identici (cortisolo/idrocortisone, aldosterone)

Il libro termina con una rapida menzione di fibromialgia, sindrome stanchezza cronica, bio-endocrinologia, anti-aging e equilibrio ormonale, che fortemente si interfacciano con l’argomento principale, il malfunzionamento tiroideo. L’autore raccomanda evitare il fai-da-te e considerare il libro come approfondimento da sottoporre al medico curante

 

In conclusione desidero segnalare la visione psicosomatica dell’argomento tratta dalla Metamedicina di Claudia Rainville:

Ipertiroidismo: può avere le sue radici nella paura, si dice a se stessi: «Non posso fermarmi, bisogna che resista, altrimenti…» Può anche essere legata al desiderio di dimostrare agli altri ciò che si è capaci di fare, cosa che genera in noi uno stress che ci rende iper-produttivi fino a che raggiungiamo lo sfinimento e lo scoraggiamento che fanno passare alla fase ipotiroidea.

-domanda da porsi:

Ho preteso molto da me stesso per avere successo, per dimostrare ciò di cui ero capace, per essere amato o perché mi ritenevo indispensabile?

Ipotiroidismo: può esprimere una condizione di scoraggiamento – «A che pro, non ci riuscirò, nessuno mi capisce!» –, un senso di colpa per il fatto di vivere o un rancore trattenuto.

-domande da porsi:

Ho la sensazione che nessuno mi capisca, che malgrado tutta la mia buona volontà non ce la farò?

Porto un senso di colpa che non ho mai osato rivelare?

Nutro rancore nei confronti di una persona?

 

“Lavorare, mangiare, bere, dormire, amare: tutto deve essere misurato.” (IPPOCRATE)

♫♫Paul Butterfield Blues Band (Walking Blues♫♫

 

 

 

Declaratoria obbligatoria per la legge italiana : quanto scritto in questo articolo è il sunto di opinioni, idee, esperienze e simili in linea con la Costituzione Italiana che sancisce la libertà di pensiero e di espressione delle proprie idee. I suddetti non sono consigli medici o terapie, per le quali, per legge, è necessario un medico laureato, abilitato e iscritto all’albo. Tali scritti non si pongono in conflitto con la medicina ufficiale ma anzi la integrano nella promozione del benessere globale della persona.

 

 

 Giuseppe Fadda, perito elettrotecnico e tecnico di azienda elettrica per più di un trentennio, lascia il lavoro principale per dedicarsi a tempo pieno ad una passione nata fin dai tempi della scuola superiore, fondata nella ricerca della salute e del benessere come principi faro di una vita piacevole e consapevole, senza confidare nei principi della medicina chimica. Corsi, seminari ed una variegata moltitudine di libri  costituiscono la sua formazione uniti ad uno spirito di ricerca e curiosità mai sopiti e ad una esperienza sul campo di lunga data e sempre in corso.